https://fbcdn-profile-a.akamaihd.net/hprofile-ak-ash2/v/t1.0-1/p100x100/555913_233739526781061_868614488_n.jpg?oh=acfe456699702ee82210edafb643cbd7&oe=554D36E7&__gda__=1431597670_949d7e5b607f67176f770c78b77b2264

Cercolavoro – no profit

E’ stata diffusa la circolare per le agevolazioni alle assunzioniCon la riforma del lavoro, il cosi detto jobs act, si è deciso di eliminare gli incentivi per le assunzioni dei disoccupati e di prevedere un incentivo per tutte le assunzioni a tempo indeterminato. In realtà prima della riforma chi assumeva un disoccupato nel Sud Italia non pagava TUTTI i contributi previdenziali e infortuni, il che in un paese con la più alta tassazione in europa sui lavoratori non era poco.Ora gli incentivi per le assunzioni a tempo indeterminato valgono per tutti i lavoratori che non siano stati occupati con contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato presso qualsiasi datore di lavoro nei sei mesi antecedenti la data di assunzione, ma gli incentivi riguardano i contributi previdenziali a carico del datore di lavoro nel limite degli 8060 euro annui e per tre anni e restano comunque dovuti i contributi previdenziali a carico del lavoratore oltre ai premi e i contributi INAIL. Altro dubbio riguarda la disponibilità di fondi che potrebbe non essere garantita.Quanto alla compatibilità con altre forme di incentivo, poi, l’INPS chiarisce che l’esonero non è cumulabile con altri esoneri o riduzioni delle aliquote di finanziamento previsti dalla normativa vigente (es. incentivi per l’assunzione di ultracinquantenni disoccupati da oltre 12 mesi o donne prive di impiego regolarmente retribuito da oltre 24 mesi, oppure sei mesi in determinate aree del Paese), mentre esso è cumulabile con gli incentivi che assumono natura economica, tra i quali: l’incentivo per l’assunzione di lavoratori disabili; quello per l’assunzione di beneficiari del trattamento ASPI (art. 2, comma 10 bis, L. 92/12); l’incentivo inerente il programma “garanzia giovani”; l’incentivo per l’assunzione di giovani lavoratori agricoli (art. 5 D.L. 91/12, conv. L. 116/14).I benefici contributivi previsti dalla L. 407/1990 continuano ad operare esclusivamente in relazione alle assunzioni effettuate entro il 31.12.2014.