Sesso “atipico” non causa di annullamento del matrimonio, ma solo di addebito….

Sesso “atipico” non causa di annullamento del matrimonio, ma solo di addebito.

Si può chiedere la separazione con addebito al partner prevaricatore – o lo si può denunciare per lesioni – ma non si possono annullare le nozze nelle quali i rapporti si consumano in modo sessualmente atipico. I supremi giudici – nella sentenza 3407 – spiegano che i casi di annullamento sono tassativi e legati a fattori ”insuperabili”.
Sempre secondo la cassazione le norme sulle cause di annullamento si limitano ”a prendere in esame e a dare rilevanza alle ipotesi in cui la qualità non conosciuta dell’altro coniuge venga a frapporsi come un impedimento oggettivo e ineludibile”.
La moglie che ripudia i rapporti sessuali atipici se non può ottenere la ‘cancellazione’ delle nozze per lei infelici ha tutto il diritto di chiedere la separazione ”per la insostenibilità del vincolo coniugale” in quanto le preferenze dell’uomo che aveva sposato e che solo raramente praticava rapporti sessuali naturali sono causa di addebito al marito.

-* Studio A&P Andreoli e partners *-
Napoli : +39 081 19565656
+39 081 0116366
+39 081 0118530
Fax +39 081 2142772
Roma: Tel +39 06 92936827
Milano: Tel +39 02 87157553